.
Annunci online

Il nostro blog
Perché Machiavelli deve essere un genio??
post pubblicato in diario, il 24 settembre 2008


Non so se lo sapete, ma i libri di testo di letteratura italiana sono pessimi. C'è pochissimo spazio riservato ai testi degli autori che si studiano, e ci sono invece pagine e pagine di commenti sulle loro opere, così che alla fine sappiamo che un certo autore è un genio, è un grande poeta o un grande scrittore, ma non abbiamo idea del perché, visto che sul libro non ci sono i suoi scritti.
Ad esempio, il mio libro rappresenta Machiavelli come un grandissimo autore, un geniale politico ecc. Ma dove sta scritto?? Io, in base a quel poco che sono riuscita a capire leggendo i pochi testi, penso che Machiavelli sia un portaborse frustrato, sempre indeciso, sempre pronto a cambiare idea ed a rinnegare le proprie idee pur di stare al potere. Esempio: prima stava contro i Medici, poi a favore, poi contro...  Oppure: sviluppa un concetto di quasi ateismo (tant'è che le sue opere saranno messe all'indice), sostituisce il concetto medievale di Dio con quello pagano di "fortuna", ma poi, nell'exorthatio ai Medici affinché liberino l'Italia e ne facciano uno Stato unico, riecco Dio, e un Dio pure buono. Questo perché un membro della famiglia de'Medici era da poco salito al trono pontificio.
Ecco quello che penso di Machiavelli. Ma in classe non ho occasione di scriverlo, perché le mille domande che ci vengono fatte fare sono: "Qual è la politica che deve tenere il Principe?" "Cosa significa la golpe e il lione?". Perché, oltre a queste, non ci chiedono anche: "Cosa ne pensate voi di Machiavelli?". Sarebbe sicuramente interessante!

Eva  (e Diabolik concorda)




permalink | inviato da Eva Kant e Diabolik il 24/9/2008 alle 10:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
Sfoglia agosto       
calendario
adv